REGOLAMENTO COMUNALE PER LA DISCIPLINA DELLA TASSA SUI RIFIUTI E SERVIZI (TARES)

Data25/07/2013
Descrizione

Approvazione: Delibera num. 19 del 25/07/2013

Il tributo, nei suoi criteri applicativi, molto simile alla TARSU abrogata alla medesima data del 1º gennaio 2013, prevede una maggiorazione pari a 0,30 euro per metro quadrato a copertura dei detti costi per i servizi indivisibili dei comuni (costi relativi ai servizi comunali quali sicurezza, illuminazione, manutenzione delle strade ecc.), tale maggiorazione per l'anno 2013 viene versata direttamente allo Stato, mentre per gli anni successivi verrà incamerata dal Comune, salvo diverse disposizioni legislative. Il nuovo tributo include al suo interno due distinti prelievi: � la componente destinata al finanziamento dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati; � la componente volta a finanziare i servizi indivisibili dei comuni. Il soggetto attivo del tributo � individuato dall'art. 14, comma 2, del D.L. 201/2011, per effetto del quale � tale il comune nel cui territorio insiste, interamente o prevalentemente, la superficie degli immobili assoggettati al tributo. L'art. 14, comma 3, del D.L. 201/2011 stabilisce che "il tributo � dovuto da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo locali o aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani". Il presupposto del tributo � quindi dato, alternativamente, dal: � possesso; � occupazione; � detenzione; di locali o aree scoperte, indipendentemente dal loro uso, purché siano suscettibili di produrre rifiuti urbani. La TARES si compone di una parte fissa e di una parte variabile. - La parte fissa � determinata tenendo conto delle componenti del costo del servizio di igiene urbana (investimenti e relativi ammortamenti, spazzamento strade ecc.); - La parte variabile copre i costi del servizio integrato (raccolta, trasporto, trattamento, riciclo, smaltimento) ed � rapportata alla quantit� di rifiuti presumibilmente prodotti. 

Settore: 6° Sett. - Tributi - Att.Produttive - SUAP - Comunicazione e Innovazione Tecnologica



Allegati
File regolamento-tares-2013. Regolamento TARES 2013 409 Kb

Comune di Cellino San Marco

Via Napoli, 2 - Cellino San Marco (BR) - Tel. 0831.615221 - Fax. 0831.619691 - Email: info@comune.cellinosanmarco.br.it - PEC: info.comune.cellinosanmarco@pec.rupar.puglia.it  – Credits