28
FEB 04

IL COMUNE DI CELLINO SAN MARCO E CITTA? DEI SAPORI

Foto notizia
Cellino S. Marco è entrato a far parte dell?Associazione Nazionale Città dei Sapori - Cultura, Turismo e Cibo nei Secoli?: un importante ed ambizioso progetto patrocinato dall?Università di Perugia in collaborazione con le Facoltà di Economia, Agraria e Lettere dell?Università degli Studi di Perugia, e del Ministero dei Beni Culturali, nonchè ampiamente accolto dal Comune di Norcia (promotore del Comitato Costitutivo). L?iniziativa ha visto costituire l?Associazione in data 4 giugno 2002, presso la sede del Ministero per i Beni Ambientali e Culturali in Roma, alla presenza del Ministro Giuliano Urbani ed al Sottosegretario On. Nicola Bono; il Comitato Promotore era composto dai Sindaci di 14 Comuni che, rispettivamente, rappresentano anche le loro produzioni tipiche locali: Norcia (tartufo nero e norcineria), Avola (mandorle), Capaccio Paestum (mozzarella di bufala e carciofi), Cascia (Zafferano), Cellino San Marco (olio-vino), Modica (cioccolato), Montefalco (vino), Pachino (pomodori), San Daniele del Friuli (prosciutto), Savigno (Tartufo bianco), Sogliano al Rubicone (formaggio di fossa), Trevi (olio), Tropea (cipolla rossa) e Zibello (culatello). ?In quanto tali?, ha asserito il ministro Urbani nell?assise tenutasi presso il suo Ministero, ?queste produzioni tradizionali, la cui storia si perde nella notte dei tempi dovranno essere tutelate e salvaguardate?. E proprio riprendendo i temi dell?iniziativa, insieme al Sottosegretario On. Bono, ha ritenuto ?Città dei Sapori? una diretta emanazione del Ministero stesso che ha fornito all?Associazione la sede presso il Ministero dei Beni Culturali, dichiarando che essa è una Associazione che unisce cultura, turismo ed economia sotto il segno della gastronomia tipica e con l?obiettivo di valorizzare prodotti e territori italiani anche all?estero, con il diretto coinvolgimento dei privati. La forza di questo progetto sta nell?aver raccolto le produzioni più rinomate su scala nazionale e racchiuso il tutto in un unico paniere, prefiggendosi di far conoscere a tutto il mondo non solo la produzione gastronomica tipica, ma anche la storia, la tradizione e i territori stessi da cui provengono; in riferimento alla realtà cellinese le aziende che rappresentano il Comune di Cellino S. Marco nell?Associazione ?Città dei Sapori? sono: Cantina Due Palme, Cantina Sociale Cellinese, Cantina Riforma Fondiaria, Tenute Al Bano Carrisi, l?azienda ?Greens e Grill? con i prodotti grigliati, l?azienda ?Max e Son? con i prodotti da forno. l?Associazione nasce con lo scopo di divenire uno straordinario strumento di promozione turistica, gastronomica e culturale per salvaguardare l?immagine e la cultura del prodotto tipico locale che, con la globalizzazione e la massiccia presenza/distribuzione sul mercato del prodotto industriale, rischia purtroppo di scomparire. Oltre ai piccoli centri cittadini, che compongono la realtà associativa e che investono ogni giorno risorse umane ed economiche per tutelare le proprie tradizioni e produzioni specifiche come bene culturale da salvaguardare, l?Associazione intende essere di supporto alle produzioni tipiche lavorando in sintonia con i Comuni per tutelarle e per diffondere i valori della cultura produttiva e della cultura gastronomica locale; ?Città dei Sapori?, per i nostri piccoli comuni, è linfa vitale per un turismo aperto allo scenario mondiale e per un rilancio delle nostre produzioni tipiche che, anche se di rinomata qualità, non riescono ancora oggi a fare conoscere le proprie imprese: certamente, grazie al Marketing che Città dei sapori saprà offrire, riusciranno a conquistare nuove fette di mercato. Gli strumenti (sempre dinamici e non limitati nel numero!) che si intendono adottare sono di varia tipologia: progettare, sviluppare e promuovere una immagine unitaria dei territori e proiettarla nel mondo; attrarre investimenti nelle attività tipiche e tradizionali; contribuire al miglioramento delle condizioni ambientali; incentivare le attività scientifiche legate all?economia del turismo e dei beni culturali locali; predisporre le condizioni per internazionalizzare i territori e le imprese partecipanti all?associazione; e tutto ciò che il Direttivo dei Comuni vorrà individuare in e per il futuro. Tra le attività programmate (grazie all?apporto tecnico-scientifico dell?Università degli Studi di Perugia ed al Prof. Vertullo, docente di Marketing e Turismo presso la Facoltà di Economia di Perugia), per il primo triennio ?Città dei Sapori? intende dare vita ai progetti: ?Terra Mia?, ?San Benedetto?, ?Dimore dei Sapori?. -?Terra Mia? è una mostra itinerante che si svolgerà in quei paesi del mondo in cui è particolarmente presente la componente italiana: con eventi sull?Arte, la Cultura, le Tradizioni si cercherà di presentare le produzioni di qualità degli associati; -?San Benedetto? si prefigge di trasferire lo schema progettuale di Marketing dell?Associazione ai Paesi poveri dell?Europa dell?Est che si apprestano a breve ad entrare nell?UE; -?Dimore dei Sapori? intende figurare l?immagine del prodotto che si sposa con il territorio per dare vita ad un mix sinergico e vincente: Prodotto Tipico, Turismo e Cultura. Verranno selezionate ed accostate ai prodotti tipici locali le strutture comunali di alto pregio storico, le più rappresentative. Volendo entrare nel vivo dell?attività finora svolta dall?Associazione, numerose sono state fino ad ora le manifestazioni di ?Città dei Sapori? e numerosi sono stati i consensi ed i complimenti riscossi dal Comune di Cellino S. Marco per l?ottimo vino e le gustose prelibatezze della nostra terra, ma anche per l?organizzazione e l?apporto fattivo profuso. Il Comune di Cellino S. Marco, quale unico rappresentante dell?Associazione ?Città dei Sapori?, ha partecipato alla manifestazione ?Roma ? Città del Plain Air? tenutasi a Roma presso l?Ippodromo Tor di Valle dal 30 aprile al 4 maggio 2003, organizzata dall?Ufficio per le Politiche del Turismo, dall?Agenzia per il Territorio, dal Dipartimento per le Politiche Ambientali dell?Assessorato dell?Ambiente e dall?Assessorato al Commercio e all?Artigianato del Comune di Roma. In tale contesto la delegazione cellinese ha dato vita ad un incontro-dibattito dal tema ?il negroamaro di Cellino S. Marco ? Salice Salentino doc?, un incontro in cui si è avuta un?incredibile affluenza di pubblico sia per gli argomenti trattati che per la presenza dei relatori: infatti al dibattito hanno preso parte il Sindaco, Dr. Giuseppe Caprioli, il quale ha descritto il territorio e le caratteristiche locali; l?enologo Angelo Maci, che ha illustrato le caratteristiche organolettiche dei vini e di come l?area geografica e climatica contribuisca a conferire aromi e profumi intensi agli stessi; l?ospite d?onore, il cantautore Albano Carrisi, ha fatto da filo conduttore del tema coordinando gli interventi. Il Sindaco ed i Rappresentanti Comunali hanno ricevuto ringraziamenti dagli organizzatori ed i complimenti da parte del Sindaco di Roma Valter Veltroni. ?I nostri prodotti, e la qualità che li contraddistingue, hanno riscosso meritati consensi?, ha commentato il Dr. Caprioli, ?siamo stati letteralmente invasi dai visitatori, tant?è che abbiamo avuto la necessità di occupare anche lo stand accanto al nostro (fortunatamente libero) per riuscire a far fronte all?esigenza di spazio!? Un altro importante successo del Comune di Cellino S. Marco è stato riscosso partecipando alla presentazione di un progetto di rilevante importanza per il futuro di ?Città dei Sapori?: il ?Progetto di Master Internazionale in Economia e Gestione del Turismo Culturale e Rurale?, presentato ufficialmente il 28 giugno 2003 nella splendida città di Spoleto, nella storica cornice della Rocca Albornoziana. Si tratta della prima iniziativa di tale portata in Italia: promosso dall?Università degli Studi di Perugia e dall?Associazione ?Città dei Sapori? (il cui Presidente è anche rettore della facoltà di Agraria dell?Università di Perugia) ed il cui scopo è quello, attraverso attività didattiche e di ricerca, di formare le menti sulle conoscenze e sulla promozione turistica, culturale e delle produzioni tipiche per sviluppare la promozione locale e l?afflusso turistico nelle realtà rurali degli associati. Alla presentazione del Master hanno partecipato, oltre al Sindaco del Comune di Cellino, i primi cittadini dei Comuni di Pachino, Zibello, Savigno, Sogliano al Rubicone, Montefalco, Avola e Norcia, chiamati in qualità di componenti dell?Associazione ?Città dei Sapori?, ma anche quali future fonti da cui attingere le risorse umane da formare. Al termine della conferenza, i Comuni hanno offerto un assaggio dei sapori del proprio territorio, ed in particolare il Comune di Cellino S. Marco si è distinto: infatti tutti i degustatori, tra cui il sottosegretario ai Beni Culturali On. Nicola Bono tra gli ospiti più illustri, si sono complimentati per le prelibatezze dei prodotti della nostra terra.

Ultimo aggiornamento il 2014-06-04 12:24:05

Comune di Cellino San Marco

Via Napoli, 2 - Cellino San Marco (BR) - Tel. 0831.615221 - Fax. 0831.619691 - Email: info@comune.cellinosanmarco.br.it - PEC: info.comune.cellinosanmarco@pec.rupar.puglia.it  – Credits