12
OTT 11

2 BANDO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE DI LOTTI DI TERRENO IN ZONA P.I.P.

Foto notizia
 2° BANDO PUBBLICOPER L’ASSEGNAZIONE DI LOTTI DI TERRENO NELLA ZONA PIP PER LA REALIZZAZIONE DI INIZIATIVE PRODUTTIVE   IL RESPONSABILE DEL SETTORE   in esecuzione della Deliberazione della Giunta Comunale n. 213  del 06/10/2011 e della determinazione dirigenziale n. 832 del 12/10/2011;                           RENDE NOTOA1. che l’Amministrazione Comunale intende concedere in diritto di proprietà n. 11 lotti compresi del Piano per gli Insediamenti Produttivi (P.I.P.) per la costruzione di nuovi insediamenti di attività artigianali, commerciali (esercizi di vicinato e medie strutture di vendita) industriali (piccole industrie a ridotto inquinamento acustico e ambientale) e terziarie, con le modalità previste dal Regolamento comunale approvato con deliberazione del consiglio comunale n. 7 del 28.04.2010;A2. Il prezzo di cessione è determinato in € 27,40 per ogni metro quadrato di superficie fondiaria assegnata ed è comprensivo del costo dell’area e degli oneri di urbanizzazione primaria.A3. All’assegnazione dei lotti messi a bando, possono partecipare, le imprese pubbliche o private già costituite, le imprese pubbliche o private in fase di costituzione sia singole che in forma associata che intendano svolgere l’attività di cui al precedente sub A1. A4. In particolare dovranno essere assegnati n. 11 lotti contrassegnati come segue:       N.ro   LOTTO   FOGLIO   PARTICELLA   SUPERF. MQ MQ. 1 9 19 1958 1.000 2 10 19 1959 1.000 3 11 19 1949 1.000 4 12 19 1948 1.000 5 13 19 1947 1.000 6 14 19 1946 1.000 7 15 19 1945 1.000 8 16 19 1944 1.000 9 17 19 1943 1.000 10 18 19 1942 1.000 11 19 19 1941 1.000  N.B. L’Amministrazione Comunale si riserva di non procedere all’assegnazione del lotto n. 19 che potrebbe essere destinato a Centro di Raccolta Comunale a seguito dell’espletamento della gara per l’affidamento del Servizi di Igiene Urbana e Accessori. In tale ipotesi i lotti assegnati saranno  n. 10. A5. Coloro che intendono avere in assegnazione i suddetti lotti, per la costruzione di impianti produttivi, devono presentare, esclusivamente a mezzo del servizio postale, la domanda in carta semplice entro e non oltre le ore 12,00 del giorno   16 dicembre 2011 corredando la stessa con tutta la documentazione sotto indicata: a.         Certificato di iscrizione alla Camera di Commercio in originale (a pena di esclusione per le sole ditte individuali in esercizio e/o le società comunque costituite) di data non anteriore a sei mesi rispetto a quella del bando di concorso con l’indicazione della relativa categoria d’iscrizione. Inoltre la ditta dovrà certificare di non trovarsi in stato di fallimento, liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo o qualsiasi altra situazione equivalente secondo la legislazione italiana. Dalla certificazione dovrà anche risultare se procedure di fallimento o di concordato si siano verificate nel quinquennio antecedente la data di presentazione della domanda. b.        Certificato di iscrizione all'Albo delle Società Cooperative, oltre al certificato di cui alla precedente lettera a).c.         I documenti di cui alle precedenti lettere a) e b) potranno essere sostituiti da autocertificazioni prodotte nelle forme di legge dal titolare della ditta o dal rappresentante legale della società. d.        Scheda dei dati identificativi e caratteristica dell’impresa con descrizione del tipo di intervento che si intende realizzare, con le fasi ed i tempi di attuazione, eventuale titolo di ammissione a finanziamento pubblico, impiego previsto di unità lavorative nelle varie fasi (Allegato B); e.        Dichiarazione di aver preso conoscenza del regolamento e di accettare incondizionatamente le norme; (All. C)f.          Dichiarazione circa l’eventuale rumorosità o molestia dell’attività; (All. C)g.        Dichiarazione di rispetto delle norme a tutela dell’ambiente e delle modalità di smaltimento dei rifiuti. (All. C)h.        Bozza di convenzione debitamente sottoscritta su ogni pagina (All. D) i.          Ricevuta di versamento dell’importo di euro 500,00 per lotto richiesto da intestare alla Tesoreria Comunale del Comune di Cellino San Marco – mediante bonifico bancario – cod.IBAN n. IT 34K 010100 41971 00000 301223, a titolo di deposito cauzionale da scomputare nei successivi rapporti economici o sarà restituito infruttifero in caso di non assegnazione del lotto richiesto. Tale deposito cauzionale sarà incamerato dal Comune, a titolo di penale, qualora il richiedente rinunci all’assegnazione del lotto o non sottoscriva la convenzione nei termini previsti dal Regolamento.j.          Ricevuta di versamento dell’importo di euro 150,00 sul c/c n. 43442524 intestato al Comune di Cellino San Marco – SUAP – Causale: diritti di istruttoria pratica concessione aree PIP;A6.Le domande di assegnazione, in uno con tutta la documentazione prodotta, saranno esaminate, nella prima fase istruttoria, dallo Sportello Unico per le Attività Produttive e, successivamente, ai fini della valutazione finale, da un’apposita Commissione prevista dall’Art. 5 del Regolamento comunale. A7. La Commissione nella valutazione delle domande attribuirà il punteggio elencato nella scheda allegata:A8.La Commissione attribuirà il punteggio solo in presenza della documentazione comprovante il possesso dei requisiti al momento della presentazione della domanda.A parità di punteggio avranno priorità le aziende che hanno già sottoscritto la convenzione per l’assegnazione di precedenti lotti, in difetto la Commissione procederà alla formulazione della graduatoria in ordine cronologico di data e numero di protocollo.A9. Non saranno prese in considerazione le richieste pervenute prima della pubblicazione del presente bando, nè quelle pervenute dopo il termine di scadenza sopra indicato.                                                                                              IL RESPONSABILE DEL SETTORE                                                                                                 rag. Vincenzo BLASI MARTINA   Tutta la documentazione prevista dal presente Bando potrà essere ritirata presso l’Ufficio Attività Produttive durante l’orario d’ufficio (da lunedi a Venerdi dalle ore 9,00 alle ore 12,30) oppure è scaricabile dal sito web istituzionale www.comune.cellinosanmarco.br.it.                 Per ogni altra informazione gli interessati potranno rivolgersi direttamente allo Sportello Unico per le Attività Produttive: (tel. 0831/615215 - 0831/615206 - fax 0831/619691)rag. Vincenzo BLASI MARTINA    – e-mail: suap@comune.cellinosanmarco.br.itdott.ssa Francesca PANETTELLA -  e-mail:. - att.pro@comune.cellinosanmarco.br.it  Dalla Residenza Municipale lì 12/10/2011   IL SINDACO                                  Avv. Francesco CASCIONE L’ASSESSORE ALLE AA.PP.           Gianfranco Quarta                                                                      

Ultimo aggiornamento il 2014-06-04 12:24:05



Allegati
File 1_BANDO PIP. Allegato 404 Kb

Comune di Cellino San Marco

Via Napoli, 2 - Cellino San Marco (BR) - Tel. 0831.615221 - Fax. 0831.619691 - Email: info@comune.cellinosanmarco.br.it - PEC: info.comune.cellinosanmarco@pec.rupar.puglia.it  – Credits