16
MAR 18

ORDINANZA SINDACALE N° 3/2018 - Operazioni di esumazione ordinaria delle salme sepolte nei campi comuni di inumazione e nei loculi di 1° tempo del cimitero comunale

~~IL SINDACO
Premesso che con DPR 10/09/1990, n°285 è stato emanato il Regolamento di Polizia Mortuaria, tuttora vigente;
Visto il Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria e Cimiteriale approvato con delibera di C.C. n. 54 del 28.12.1999;
Visti gli articoli 82 e 85, del DPR 285/1990 che attribuiscono al Sindaco i compiti di regolazione, in via ordinaria, delle esumazioni;
Visti gli articoli 50 e 54 e 107 del T.U. 18 agosto 2000, n° 267, modificato con D. L. 23.05.2008 n° 92;
Visto l'articolo 3, comma g della legge 130/2001;
Visto l’articolo 14 della Legge Regionale 34/2008;
Accertato che per alcune salme sepolte nei campi comuni del cimitero comunale e altre tumulate presso loculi di 1° tempo sono già trascorsi abbondantemente gli anni previsti dalla legge e dalle diposizioni regolamentari comunali per il turno di mineralizzazione e che pertanto si può procedere con esumazione ed estumulazione ordinaria;
Accertato che, laddove è stato possibile, per le salme poste nei loculi di 1° tempo sono state assolte più volte le formalità concernenti alla convocazione dei familiari e che tale procedura si è rivelata infruttuosa;
Ritenuto di dover conseguentemente provvedere alla verifica dello stato di mineralizzazione;
Viste le circolari del Ministero della Sanità 24/1993 e 10/1998;
RICHIAMATO
Il Regolamento Comunale di Polizia Mortuaria;
Il Dpr n° 285/90;
Il Dpr n° 254/93;
Il D.L. 92/2008;
La legge 130/2001;
Legge Regionale 34/2008
Le circolari del Ministero della Sanità;
Tenuto conto che:
• Il Servizio Cimiteriale del Comune esporrà un'adeguata e
preventiva nota informativa presso il cimitero comunale oltre che presso le
singolo sepolture interessate dagli interventi di esumazione/estumulazione;
• che detta procedura di esumazione/estumulazione ordinaria sarà eseguita ad avvenuta pubblicazione della presente ordinanza, affissa per giorni 30 presso l'Albo Pretorio;
• il Comune, con l'allegato "A" facente parte integrante della presente ordinanza,
rende nota la lista dei defunti di prossima esumazione/estumulazione e dell'ubicazione della loro sepoltura;
• l'esposizione della stessa avrà valenza anche per l'assolvimento degli obblighi
previsti dalla Legge 130/2001, eventualmente applicabile nei casi per i quali nessun
familiare ha espresso alcuna forma d'interesse a seguito di avvisi;
 O R D I N A
• che dal giorno 21/03/2018 avranno inizio le operazioni di esumazione/estumulazione ordinaria delle salme sepolte nei campi d'inumazione 1-2-3-4 e nei loculi 1° tempo del cimitero individuati nell'allegato "A";
• che nelle operazioni di esumazione/estumulazione sia adottata ogni cautela necessaria ad evitare situazioni di disagio ai parenti dei defunti ed ai visitatori del cimitero, nel rispetto delle salme inumate;
• che gli spazi interessati dalle operazioni siano delimitati ed interdetti per impedire l'accesso di estranei e per garantire la riservatezza delle operazioni di esumazione;
• che le operazioni d'esumazione siano condotte a partire dalle ore 08.00 tutti i giorni escluso i festivi, condizioni climatiche permettendo, anche in assenza di parenti e/o congiunti ed alla presenza del Custode Cimiteriale e di un necroforo;
I N V I T A
i familiari di tutti i defunti presenti nei campi di inumazione e nei loculi di 1° tempo, oggetto delle esumazione/estumulazione, a recarsi dal Custode Cimiteriale di questo Comune per disporre sulla destinazione dei resti mortali dei congiunti;
I N F O R M A
• che le operazioni di esumazioni/estumulazioni ordinarie di ogni salma sono a titolo gratuito e dovrà essere corrisposto unicamente l’importo pari a € 200,00 oltre che ad un marca da bollo di € 16,00, qualora la destinazione dei resti riguardi celle ossario da acquisire in concessione;
• che nel caso di completa mineralizzazione o di cremazione le cassette di zinco contenenti i resti mortali ovvero le urne cinerarie contenenti le ceneri sono a carico dei familiari;
• che in caso di disinteresse o verificata l'irreperibilità dei parenti, il Comune provvederà d'ufficio a depositare nell'ossario comune i resti ossei rinvenuti previo conservazione temporanea degli stessi in apposite cellette ossarie provvisorie per almeno 90 giorni consecutivi dalla data di esumazione mentre nel caso di non completa mineralizzazione dei resti mortali, alla eventuale inumazione;
• che le spese per la concessione di manufatti quali ossari, loculi sono a totale carico degli interessati;
• che in caso di totale assenza di loculi si procederà comunque alla esumazione/estumulazione delle salme inserite nell’elenco riportato nell’allegato “A”;
• che informazioni dettagliate in merito alle procedure, al giorno preciso in cui verranno
eseguite le singole operazioni ed ai costi, potranno essere reperite presso il Custode
Cimiteriale nei giorni dal martedì alla domenica durante l'orario d'apertura della struttura.
D I S P O N E
 La pubblicazione di copia della presente ordinanza all'albo Pretorio Comunale, presso il Cimitero Comunale e sul sito del Comune di Cellino San Marco per un periodo non inferiore a giorni trenta.
Il presente provvedimento è reso noto tramite pubblici avvisi e affissione all’Albo Pretorio e trasmesso al Custode Cimiteriale, alla Ditta Ariete Soc. Coop.,  al Comando di P.M. e all’U.T.C.
 


Ultimo aggiornamento il 2018-03-16 13:38:42

Comune di Cellino San Marco

Via Napoli, 2 - Cellino San Marco (BR) - Tel. 0831.615221 - Fax. 0831.619691 - Email: info@comune.cellinosanmarco.br.it - PEC: info.comune.cellinosanmarco@pec.rupar.puglia.it  – Credits