05
APR 18

ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE PER LA TUTELA DELLA SALUTE PUBBLICA E DELL’AMBIENTE. DISPOSIZIONI PER LA PROSECUZIONE DEL SERVIZIO DI IGIENE URBANA.

~~Ordinanza del Sindaco n. 4 del 04/04/2018

~~IL SINDACO
Premesso:
che la ditta IGECO COSTRUZIONI S.P.A. risulta aggiudicataria dell’appalto dei SERVIZI di IGIENE URBANA e accessori per il Comune di Cellino San Marco e firmataria del relativo contratto n. rep. 2159 del 28/12/2012;
che il suddetto appalto prevedeva l'espletamento del servizio per la durata di anni 5 e precisamente dal 07/04/2013 al 06/04/2018;
Considerato:
Che la Legge Regionale nr. 24 del 20 agosto 2012 “Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell’organizzazione e nel governo dei Servizi pubblici locali”, al fine di consentire una differenziazione dei servizi finalizzata a massimizzarne l’efficienza, prevede all’art. 8 c.3 che all’interno di ciascun ATO si possano definire perimetri territoriali di ambito sub-provinciale per l’erogazione dei soli servizi di spazzamento, raccolta e trasporto, denominati ARO (Ambiti di Raccolta Ottimale);
Che al comma 2 del deliberato si stabilisce che i Comuni facenti parte dell’ARO, si costituiscano nelle forme previste dall’art.10 c.2 della LR nr. 24 del 20 agosto 2012 e s.m.i., non oltre 30 giorni dalla data di pubblicazione della delibera ed attivino le procedure di affidamento entro 90 giorni dalla loro costituzione come indicato dall’art.14 c.2 della LR 24/2012;
Che il regime normativo determinato dal disposto dell'art. 24 della L.R. n. 24/2012 ha oggettivamente costituito un problema per tutti i comuni pugliesi ed è stato stigmatizzato da parte dell'A.N.A.C. nella delibera n. 215 del 2 marzo 2016;
che in data 4 agosto 2016, è stata pubblicata sul B.U.R.P. n. 90 – Supplemento, la Legge regionale n. 20 del 4 agosto 2016, recante: "Disposizioni in materia di gestione del ciclo dei rifiuti. - Modifiche alla legge regionale 20 agosto 2012, n° 24 (Rafforzamento delle pubbliche funzioni nell'organizzazione e nel governo dei servizi pubblici locali)"; e che la legge regionale n. 20/2016 è entrata in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione;
che la legge regionale n. 24/2012, per effetto delle modifiche introdotte con la legge regionale n. 20/2016, ha demandato a un'Agenzia territoriale, per il servizio di gestione dei rifiuti, l'esercizio associato delle funzioni pubbliche relative al servizio di gestione dei rifiuti urbani; a tale Agenzia partecipano obbligatoriamente la Regione, tutti i Comuni e la Città Metropolitana;
che tra le modifiche introdotte con la L.R. n. 20/2016 vi è quella sulla Gestione della fase transitoria nel settore dei rifiuti , di cui all'art. 24 della L.R. n. 24/2012; per effetto di tali modifiche i commi 1 e 2 dell'art. 24 sono così riformulati:
1. Il servizio di raccolta, spazzamento e trasporto dei rifiuti solidi urbani può essere affidato unicamente dai comuni nella forma associativa prevista dalla presente legge e dai successivi provvedimenti attuativi. Gli A.R.O. proseguono le attività tecnico-amministrative relative alle fasi preliminari e di espletamento delle procedure di gara per l'affidamento del servizio unitario di raccolta, spazzamento e trasporto dei reflui solidi urbani, come previsto dagli atti costitutivi vigenti;
2. Dalla data di entrata in vigore delle presenti disposizioni, nelle more dell'avvio del servizio unitario, i comuni possono procedere ad affidare singolarmente i servizi di raccolta, spazzamento e trasporto dei R.S.U. mediante contratti di durata biennale aventi clausola di risoluzione immediata in caso di avvio del servizio unitario;
Richiamato
1. la delibera di giunta comunale n° 146 del 04/12/2017 con la quale si impartiva la disposizione di attivare le procedure necessarie e propedeutiche per l'espletamento di una gara ad evidenza pubblica, con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, per l'affidamento del Servizio di spazzamento, raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani e assimilati nel Comune di Cellino San Marco e per la successiva stipula di contratto;
2. la determina a contrarre n° 711 del 06/12/2017 con la quale si incaricava la Ditta Vitruvio snc, p.iva e cod. fisc.: 03976140750 con sede in Racale (Lecce) per la redazione di tutti gli elaborati progettuali necessari per l’appalto del servizio di spazzamento, raccolta e trasporto rifiuti solidi urbani ed assimilati nel Comune di Cellino San Marco per l'espletamento di una gara ad evidenza pubblica;
Richiamata la delibera di Giunta Comunale n° 11 del 24/01/2018 con la quale si approvava il Progetto per il servizio di "RACCOLTA E TRASPORTO RSU ED ASSIMILATI E SERVIZI DI IGIENE URBANA PER IL COMUNE DI CELLINO SAN MARCO PER MESI 24"
Richiamata  altresì la determina a contrarre n° 51 del 29/01/2018 con la quale si disponeva di avviare la procedura di scelta del contraente per l’appalto del servizio di "RACCOLTA E TRASPORTO RSU ED ASSIMILATI E SERVIZI DI IGIENE URBANA PER IL COMUNE DI CELLINO SAN MARCO PER MESI 24" - Importo a base d'asta del servizio € 1.439.516,25 - mediante procedura aperta telematica di cui all’art. 60 del decreto legislativo n. 50 del 2016 adottando il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa ex art. 95 c.2 del decreto legislativo n. 50 del 2016, in conformità ai criteri fissati nella scheda di sintesi e beneficiando delle riduzioni dei termini di cui all’art. 60 comma 2 bis;
Atteso che:
alla data odierna, presso la S.U.A. Provincia di Brindisi, è in corso la gara per l’affidamento del servizio per la durata di 24 mesi (C.I.G. 7384249B09) e che la stessa risulta pubblicata dal 15/03/2018 con scadenza per la presentazione delle offerte al 20/04/2018;
ai sensi dell’art. 191, commi 1 – 3, del D. Lgs. 152/06 e s.m.i. nonché dell’art. 50 TUEL n. 267 del 18/08/2000, il Sindaco può emettere propria ordinanza contingibile ed urgente in caso di emergenze sanitarie o di igiene pubblica a carattere esclusivamente locale e, nella fattispecie, per consentire il ricorso a speciali forme di gestione dei rifiuti, anche in deroga alle disposizioni vigenti, garantendo un elevato livello della salute e dell’ambiente;
Evidenziato che:
nelle more dell'affidamento del nuovo servizio per la durata di 24 mesi da parte della S.U.A. - Provincia di Brindisi, il Comune di Cellino San Marco non potrebbe far fronte in proprio alla gestione dei rifiuti ed igiene urbana e che, pertanto, in assenza di detti servizi si determinerebbe una condizione gravemente pregiudizievole per la salute pubblica e per l’ambiente circostante e che quindi si è nell’ipotesi contemplata dall’art. 191, commi 1 – 3, del D. Lgs. 152/06 e s.m.i.;
Ritenuto
quindi di dovere assicurare la continuità del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e delle tipologie differenziate, nonché di tutti i servizi annessi e contrattualmente previsti nel contratto in fase di scadenza, mediante un provvedimento extra ordinem;
Stabilito:
pertanto, che ricorrono i presupposti per ordinare alla società attualmente affidataria del servizio, IGECO COSTRUZIONI  S.P.A. IGECO COSTRUZIONI S.p.A.,  con sede legale in Roma alla via Boncompagni n. 61 – cap. 00187 ( C.F. 04720981002  e P.I. : 03290950751), di proseguire il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti soldi urbani e delle tipologie differenziate, nonché di tutti i servizi annessi contrattualmente previsti, per un periodo transitorio dal 07/04/2018 al 31/08/2018, nelle more dell’espletamento della gara di evidenza pubblica indetta dalla S.U.A. - Provincia di Brindisi;
Vista la nota P.E.C. del 23/03/2018, con la quale l’Amm.ne richiedeva un incontro per il giorno con la ditta IGECO COSTRUZIONI S.P.A., affidataria del servizio, per discutere della prosecuzione del servizio di che trattasi, nelle more delle conclusioni delle procedure di gara sopra richiamate;
Preso atto dell’incontro avvenuto con la Ditta Igeco Costruzioni spa in data 29 marzo 2018 presso la Sede Municipale del Comune di Cellino San Marco e indetto con la nota sopracitata ;

Visti:
il D. Lgs. 18/08/2000, n. 267;
il D. Lgs. 152/2006 e s.m.i.;
la L.R. n. 24 del 20/08/2012 e s.m.i.;
il R.D. n. 1265 del 27.07.1934 delle Leggi Sanitarie;
                                                                                               ORDINA
alla società IGECO COSTRUZIONI  S.P.A.,  con sede legale in Roma alla via Boncompagni n. 61 – cap 00187 ( C.F. 04720981002  e P.I. : 03290950751), nella persona del Presidente del C.D.A. e legale rappresentante, Sig. RICCHIUTO Cinzia, nata a Tricase il 16/04/1975 e residente a Cavallino (Le) alla Via Zola n.7/A, la prosecuzione del servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e delle tipologie differenziate, nonché di tutti i servizi annessi agli stessi patti e condizioni del contratto n. rep. 2159 del 28/12/2012 e per il periodo compreso tra il 07/04/2018 ed il 31/08/2018, nelle more dell’individuazione del nuovo soggetto gestore con gara in fase di svolgimento da parte della S.U.A. della Provincia di Brindisi.
AVVERTE
che, qualora dal mancato rispetto della presente ordinanza sindacale derivassero violazioni di natura ambientale, ai trasgressori saranno applicate le sanzioni previste dal D. Lgs. n. 152/06 e s.m.i., nonché le conseguenti sanzioni penali.
Ai sensi della Legge n. 241/90 e s.m.i. Responsabile del procedimento amministrativo è l’Ing. Gianni PATERA – Responsabile del settore IV del Comune di Cellino San Marco;
DISPONE
che la presente ordinanza sindacale venga anticipata via pec alla ditta e notificata alla società IGECO COSTRUZIONI  S.P.A., con sede legale in Roma alla via Boncompagni n. 61 – cap 00187 ( C.F. 04720981002  e P.I. : 03290950751), nella persona del Presidente del C.D.A. e legale rappresentante, Sig. RICCHIUTO Cinzia, nata a Tricase il 16/04/1975 e residente a Cavallino (Le) alla Via Zola n.7/A;
che la presente ordinanza venga trasmessa:
all’Ing. Gianni PATERA – Responsabile del settore IV del Comune di Cellino San Marco;
al Dott. Fabio RIZZO – Responsabile dell’ufficio ragioneria - per l’apposizione del visto di copertura finanziaria sul conseguente provvedimento gestionale;
Che la presente ordinanza sia inviata immediatamente, e comunque, entro tre giorni dalla data di emissione, al Presidente della Regione Puglia ai sensi dell’art. 191 del D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 e successive modifiche ed integrazioni nonché all'A.G.E.R. Puglia;
- Che alla presente ordinanza venga data la massima visibilità mediante pubblicazione all’Albo Pretorio on-line e sul sito internet del Comune, nonché venga trasmessa:
All’Ufficio Territoriale del Governo – Brindisi;
Al Comando di Polizia Municipale del Comune – Sede;
Avverso la presente ordinanza è ammesso ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale della Regione Puglia ai sensi dell’art. 21, comma 1, della legge 1034/1971, da proporsi entro 60 gg. dalla scadenza del termine, decorrente dalla notifica della presente, od in alternativa, al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni.

Dalla Residenza Municipale lì 4 aprile 2018

                                                                                         F.to   IL SINDACO
                                                                                   Dott. DE LUCA Salvatore
 


Ultimo aggiornamento il 2018-04-05 09:37:00

Comune di Cellino San Marco

Via Napoli, 2 - Cellino San Marco (BR) - Tel. 0831.615221 - Fax. 0831.619691 - Email: info@comune.cellinosanmarco.br.it - PEC: info.comune.cellinosanmarco@pec.rupar.puglia.it  – Credits